parola_viva_comunicato

Parola Viva – Libri d’artista

Hangart Studio Hangart Studio | Via Bargiggia, 4 - Pavia
Sto caricando la mappa ....

Quando
23/11/2019 - 14/12/2019
ora 18:00 - 20:00

Dove
Hangart Studio

Categorie

Hangart Studio è lieta di invitarvi il 23 Novembre 2019 alle ore 18.00 all’inaugurazione di

Parola Viva – Libri d’artista, mostra d’arte contemporanea che si terrà dal 23 Novembre

al 14 Dicembre 2019 negli spazi di Hangart Studio in Via Bargiggia 4 a Pavia. Durante

l’inaugurazione interverrà il critico d’arte Giosuè Allegrini e si assisterà alla performance

live del poeta Franco Furia.

Esporranno le loro opere:

Salvatore Anelli, Francesco Aprile, Antonio Baglivo, Calogero Barba, Mauro Bellucci,

Carla Bertola, Adolfina Destefani, Teo De Palma, Marcello Diotallevi, Giovanna

Donnarumma, Fernanda Fedi, Alessandra Finzi, Giovanni Fontana, Ivana Geviti, Gino

Gini, Gennaro Ippolito, Ruggero Maggi, Silvia Manazza, Antonello Mantovani, Gianni

Marussi, Claudio Romeo, Roberto Testori, Alberto Vitacchio

 

Parola Viva

è la parola che prima di essere detta viene pensata e filtrata e poi, con guizzo, come una

sferzata mentale si lancia e colpisce… sì a volte colpisce proprio duro!

La parola è specchio del pensiero di cui è portavoce e mediatrice tra suono e mente, tra

immagine ed alfabeto.

Parola detta, parola scritta, parola dipinta, parola tatuata… parola viva!

… e poi il suo contenitore ideale: il libro d’artista.

Ma cos’è un libro d’artista? Un libro realizzato semplicemente di concerto tra scrittore ed

artista? No, non solo. Una definizione chiara di ciò che sia un libro d’artista comunque

non esiste; per sua stessa natura il libro d’artista sfugge agli incasellamenti, è una

pratica artistica che abbraccia anche altre discipline come l’arte postale, la poesia visiva,

la copy art, ecc… tutte pratiche abbastanza borderline che bene si prestano alla

sperimentazione poetica ed a una ricerca tecnico/progettuale. Il libro d’artista è

contenitore e contenuto. E’ un oggetto polimaterico con infinite varianti formali che

sfugge alle regole.

Si può considerare come primo esempio di libro d’artista il noto libro di Stéphane

Mallarmé “un coup de Dés jamais n’abolira le Hasard” realizzato alla fine dell’Ottocento,

in cui l’autore, scardinando ogni regola poetica, amalgama testo con immagine. Da

allora il libro d’artista è divenuto pratica costante di ogni movimento artistico.

Ruggero Maggi

Hangart Studio | Via Bargiggia, 4 – Pavia | 334.9625953

Open chat